“Quattro musicisti, orfani di Frevis, stanno per arrivare con un progetto musicale nuovo di Zen.

Alessandro, Andrea, Fulvio e Guido, sono i reduci di George Frevis Band, ma non hanno di certo perso la cifra rock che li ha formati fino ad ora, semplicemente adesso, hanno acquistato più coscienza e naturalmente maturità: sbagliando si impara, soprattutto a non perdere le speranze e a non smettere di credere in se stessi, e Lamarck era uno che di sbagli e perseveranza se ne intendeva un bel po’.”

continua a leggere l’intervista su Spaccanapolionline

Last edit:


What do you think about?